ArteLIER DEI PICCOLI

IMG_3022

 TRACCIARE,TAGLIARE, STRAPPARE, INCOLLARE, DIPINGERE,COSTRUIRE, UNIRE DIVIDERE, APPICCICARE, RACCONTARE, ESPRIMERE E COMUNICARE…..ATTRAVERSO LINGUAGGI ARTISTICI PER ESPRIMERE TUTTO IL PROPRIO MONDO INTERIORE.

L’ArTELIER DI MOVIMENTO:

DISEGNI CORPOREI

PERCORSI MIRATI ATTRAVERSO I LINGUAGGI ARTISTICI DI

ARTE E PSICOMOTRICITA’ INTEGRATA.

LAVORO MIRATO PER SVILUPPARE IN MODO CONSONO I PRE-REQUISITI LEGATI AL SEGNO, ALLA TRACCE ALLA PRE-GRAFIA E ALLA GRAFOMOTRICITA’.

PICCOLI GRUPPI DI APPROFONDIMENTO PER BAMBINI CON DIFFICOLTA’ DI ATTENZIONE E CONCENTRAZIONE, PER SVILUPPARE LE CAPACITA’ MANUALI, MOTRICITA’ FINE E SOSTEGNO COGNITIVO, VISUO-PERCETTIVO, VISUOSPAZIALE. AIUTO ALLA PRENSIONE CORRETTA DEGLI STRUMENTI E DELLA BUONA POSTURA.

INOLTRE,

IL CORSO VERTE A PASSARE SVARIATE TECNICHE ARTISTICHE: CARTA, COLLAGE, PITTURA, ACQUERELLI, CRETA. PER MISCHIARE LE TECNICHE E CREARE LIBRI, IMMAGINI ILLUSTRATE, PICCOLI MONUMENTI, AL FINE DI AFFINARE LE COMPETENZE INTEGRATE ALLE CONOSCENZE ESTERNE:

PROGETTI SONO:

DISEGNI CORPOREI: 2-5 ANNI

GIOCHI CORPOREI LEGATI ALLE COMPETENZE DI DISEGNARE ATTRAVERSO IL MATERIALE DE-STRUTTURATO DI RECICLO E NATURALE, CHE SUPPORTA IL MOVIMENTO, L’ORGANIZZAZIONE DEL PENSIERO NELLO SPAZIO IN TRIDIMENSIONE PER POI PASSARE ALLA POSIZIONE E ALLA POSTURA SEDUTA CHE DEVE AGEVOLARE LE COMPETENZE MANUALI, PER ATTIVARE INTERESSE A CHI NE HA MENO E SUPPORTARE DOVE GIA’ E’ PRESENTE PER L’ATTIVITA’ GRAFICA.

IL PICCOLO DIZIONARIO CREATIVO: 4-7 ANNI

IN CUI VENGONO IN UNA PRIMA FASE SCELTI I TEMI E POI SVILUPPATI CREATIVAMENTE E INTEGRATI CON CONOSCENZE E SAPERI, SCENTIFICI CULTURALI, LINGUISTICI…

Tenendo conto dell’importanza DEL SAPER FARE, grazie al quale i bambini possono ottenere strumenti che li aiutano ad esprimere ed elaborare le proprie emozioni.

PICCOLI LIBRI CRESCONO: 3-10 ANNI

INVENZIONE E SPERIMENTAZIONE DI LIBRI DI OGNI SORTA, PER SVILUPPARE NARRAZIONI ALTERNATIVE E TRASVERSALI AI CODICI VISIVI E PERCETTIVI.

LIBRO CROMATICO:

Un libro costruito in base alla percezione dei colori, con e senza luce, con la luce naturale, in cui il bambino si trova  a fare delle scelte pensate ed organizzate per creare combinazioni e accostamenti. Questa attività stimola e crea interesse nell’osservazione visiva del mondo aiutando nella percezione visuo-spaziale.

AUTOBIOGRAFIA:

Uno storytelling attraverso le immagini, con tecniche di collage e tecniche miste ( timbri, pittura), attraverso un viaggio in suggestioni immaginarie, i bambini possono raccontare la propria storia di sé, prendendo consapevolezza del corpo e della sua rappresentazione, per creare una relazione tra i pari che sia anche sostenuta da un racconto tenuto assieme nelle sue parti da un’opera collettiva.

 

 

 

 

 

 

I commenti sono chiusi