PROGETTO LIBRIAMOCI

Campo Zoè ha il desiderio di creare al suo interno una piccola preziosa biblioteca, a cui poter partecipare, sia per la lettura dei testi, per il dono dei libri e per creare all’interno dei laboratori d’arte ispirati a tanti autori che con il loro contributo arricchiscono il nostro tempo con i bambini.

Parte ufficialmente la rassegna di laboratori d’arte a cura di Marta Sebben, in cui poter conoscere autori e liberare l’immaginario e i talenti, attraverso la lettura delle fiabe e la creazione di paesaggi, ambientazioni e tanto altro con tecniche artistiche e linguaggi che donano a tutti noi la possibilità di trovare un nostro modo di esprimerci, di concretizzare la nostra personale via di sentire e percepire il mondo.

SI PARTE IL 15 DI OTTOBRE, UN SABATO A CAMPO ZOE’ ALLE ORE 17,00

img_7871CON IL LIBRO “I BESTIOLINI” di JEK TESSARO , si potrà creare un piccolo giardino magico, con i bestiolini più insoliti, le coccinelle, ma anche bruchi viola a 12000000 zampe, formiche volanti. Piccole scatole create con il metodo del collage, vitali e buffe, un piccolo paesaggio per inventare sempre storie diverse.
Stimolare l’immaginario e la fantasia, il racconto e le competenze di base legate alla manualità. Dai 3-7 anni.

I più piccoli accompagnati da un adulto. Il costo è di 12 euro a bambino. Sconto fratelli.

IL LIBRO TATTILE E SONORO

PERCORSO LABORATORIALE PER FARE IN MODO INTELLIGENTE

4 INCONTRI PER COMPORRE UN LIBRO GRAZIE AI SUONI

I SUONI CHE DIVENTANO… SEGNI CHE DIVENTANO… PAROLEIMG_6031

SqUISh…SQuIS…StrosOS…SlONguSo…stRapPP….sPut…Frrrr…frrr…foPSS…LiNf..SnuFf…sHHhh…GuLsH………Ambrr………….ftUgs……..zzzZiMmmmssSS…ShuFfffff….DrrrroszZZZ………………………..___****^^^^)))))°°°:°°°°;Oo:=;>>>^*^…………

UN LABORATORIO DEDICATO ALLA FANTASIA PASSANDO DAI SUONI CHE DIVENTANO IMMAGINE, IN UN DIVERTENTE VIAGGIO SONORO COLORATO E PREZIOSO DI MATERIALI TATTILI, CREIAMO ASSIEME AI BAMBINI UNA PARTITURA MUSICALE DA CANTARE E DA TOCCARE, RACCOLTA IN UN PICCOLO LIBRO DA PORTARE A CASA.

        DAI 4 ANNI ACCOMPAGNATI DAI LORO GENITORI

PER INFO 3336196266

PERCORSI DI ACQUA-PSICOMOTRICITA’

IMG_5948IMG_5947

CRESCERE CON CUORE ED INTELLIGENZA

INCONTRI INDIVIDUALI  E DI GRUPPO DI ACQUA-PSICOMOTRICITA’

INIZIANO I PERCORSI DEDICATI ALLA GIOIA DI CRESCERE IN UN LUOGO SPECIALE, CALDO E RILASSANTE, CHE STIMOLA LA GIOIA E L’ENTUSIASMO DEL GIOCO ACQUATICO,

ATTRAVERSO ATTIVITÀ’ MIRATE CHE ACCOMPAGNANO IL NATURALE PROCESSO DI CRESCITA MOTORIA DEL NEONATO E DELLA RELAZIONE GENITORIALE.

L’IMMERSIONE IN ACQUA CALDA, IN UN AMBIENTE PROTETTO GENERA UNO STATO DI DE-FATICAMENTO DALLE TENSIONI EMOTIVE E FISICHE GIORNALIERE, RITROVANDO PIACEVOLEZZA NEL CONTATTO, FAVORENDO UN BUON ATTACCAMENTO E ACCOMPAGNANDO LA RELAZIONE NELLE FASI SVILUPPO DELL’ AUTONOMIA DEL NASCITURO.

LE ATTIVITÀ MIRATE DI GIOCO, FORTIFICANO IL LEGAME TRA I GENITORI E I FIGLI, ATTRAVERSO UNA BUONA RELAZIONE TONICA E CORPOREA, FAVORENDO LA FIDUCIA, L’AUTONOMIA, GRAZIE ALLA CONQUISTA DI ABILITA’ NATATORIE, SUPERANDO LE PICCOLE PAURE LEGATE ALL’ACQUA.

UNO SPAZIO UNICO IN CUI DEDICARSI COCCOLE E GIOCHI, PER RILASSARSI E CONDIVIDERE MOMENTI SPECIALI, IN ACQUA, NATURALE SPAZIO DI CURA E GUARIGIONE.

GLI INTERVENTI SONO INDIVIDUALI O DI GRUPPO (massimo 5 bambini), i genitori possono venire, o singolarmente o in coppia.

SI RIVOLGE ANCHE A BAMBINI ADOTTATI E AI LORO NEO-GENITORI, ALLE MAMME SINGOL CHE VIVONO UN PERCORSO MOLTO PARTICOLARE, BAMBINI CON DIFFICOLTA’ TONICHE E PSICOMOTORIE.

CONDOTTO DA MARTA SEBBEN, PSICOMOTRICISTA, PER INFO E PRENOTAZIONI  3336196266

 PRESSO PISCINA COMUNALE TARGETTI A ROZZANO

IL MARTEDI’ E IL GIOVEDI’ 10,15-11,00- 11,15-12,oo

 

INTERVENTI PSICOMOTORI INDIVIDUALI

IMG_5703

PERCHE’ SONO PREZIOSI GLI INTERVENTI PSICOMOTORI INDIVIDUALI?

Gli interventi individuali sono uno spazio protetto, in cui lo scenario è creato appositamente a misura del bambino.

Nel lavoro di gruppo emergono dinamiche del comportamento individuale che offrono l’opportunità di raccogliere, grazie ad un’osservazione attenta, le caratteristiche specifiche di ogni bambino, che servono per creare una mappatura significativa e conoscitiva, senza la quale non sarebbe possibile promuovere un buon lavoro di gruppo,

L’obiettivo del lavoro collettivo è armonizzare il gruppo stesso e creare un apprendimento condiviso, considerando l’integrazione delle caratteristiche di ognuno, che vengono utilizzate nell’interazione con l’ambiente circostante.

Nel processo di apprendimento e nelle relazioni, possono emergere lievi disarmonie ed elementi comportamentali, che ci informano dello stato emotivo del bambino; l’intervento individuale occorre quando questi elementi vengono vissuti negativamente e cominciano a rappresentare un problema sia per il bambino, sia per i genitori. I genitori si trovano a viverne il peso, quotidianamente, sentendo il disagio di non avere le risposte adeguate per relazionarsi ai figli e alle loro problematiche.

Inoltre, il bambino vive un disagio su due fronti, quello che sente e quello che sentono i genitori di conseguenza, creando un circolo vizioso.

Gli interventi individuali mirano a creare un percorso condiviso per trasformare questo circolo vizioso in virtuoso.

L’intervento individuale ha valore preventivo, serve infatti, a trattare questi elementi disturbanti, con diverse strategie, perché possano rientrare positivamente nell’andamento naturale della crescita.

Prendersi l’opportunità di dedicarsi questo spazio individuale mirato, ha doppio valore: da una parte crea un contesto individualizzato, non giudicante, al fine di alleggerire il carico emotivo e aiutare il bambino a trovare in se stesso le strategie che gli permettono di risolvere le proprie difficoltà. Dall’altra, i genitori, possono prendersi un tempo ed uno spazio per esprimere e comunicare le proprie riflessioni ed iniziare un percorso di consapevolezza per poter acquisire strumenti importanti per la crescita del nucleo famigliare. Questi strumenti assimilati, saranno validi in ogni circostanza presente e futura.

Tutto questo permette di attivare il circolo virtuoso, aumentando la fiducia, gestendo ansia e stress emotivo e alimentando l’autostima di ogni membro della famiglia.

QUESTO SERVIZIO NON E’ DI CARATTERE TERAPEUTICO MA HA VALORE PREVENTIVO DI PROMOZIONE AL BENESSERE E ALLA SALUTE CORPOREA ED EMOTIVA, PROMUOVE LA STIMOLAZIONE ALLA RIFLESSIONE E ALL’INDAGINE IN SE’ STESSI, PROMUOVE IL BENESSERE INDIVIDUALE COME ELEMENTO PRIMARIO PER IL BENESSERE FAMIGLIARE E SOCIALE.

 

E’ RIVOLTO:

 *alle famiglie, per creare percorsi di crescita concordati e per creare confronto scambio e dialogo.

*ai bambini che:

-PASSANO DA UN GIOCO ALL’ALTRO IN MODO CAOTICO E DISORDINATO, CHE VARIANO IN CONTINUAZIONE I GIOCHI A DISPOSIZIONE,

-O CHE NON SI FERMANO SU NULLA IN PARTICOLARE E SI MUOVONO CONTINUAMENTE,

-CHE SEMBRANO POCO INTERESSATI AGLI OGGETTI, AI GIOCHI PROPOSTI,

-CHE TENDONO A LAMENTARSI IN CONTINUAZIONE E CHE ESPRIMONO VOGLIA DI ALLONTANARSI DAL  CONTESTO,

-BAMBINI POCO COMUNICATIVI E DISINTERESSATI ALLA RELAZIONE CON I COETANEI,

-BAMBINI MOLTO VERBOSI O MOLTO ZITTI,

-BAMBINI IMPACCIATI O BAMBINI MOLTO ESUBERANTI,

-BAMBINI CHE SEMBRANO LENTI AD IMPARARE E CHE HANNO SCARSA INIZIATIVA,

-BAMBINI CHE FANNO FATICA A STACCARSI DALLA MAMMA.

GLI INCONTRI INDIVIDUALI SERVONO:

  • A POTENZIARE LA MOTIVAZIONE, LE COMPETENZE SENSORIALI E PERCETTIVE
  • SVILUPPARE E CREDERE NEL PROPRIO POTENZIALE
  • POTENZIARE CREDERE NEL PROPRIO PROCESSO DI ESPLORAZIONE DELL’AMBIENTE
  • SVILUPPARE UN BUON PROCESSO CREATIVO, UTILIZZANDO ASPETTI DI INTELLIGENZA
  • PROMUOVERE LA COMUNICAZIONE ATTRAVERSO COMPETENZE COGNITIVE ED INTUITIVE, UTILIZZANDO L’ESPRESSIONE CORPOREA, ARTISTICA DEL LINGUAGGIO NON VERBALE E VERBALE.
  • POTENZIARE L’ATTENZIONE LA CONCENTRAZIONE E LA MEMORIA
  • FACILITARE L’APPRENDIMENTO
  • ARMONIZZARE LA CRESCITA AFFETTIVA E RELAZIONALE.
  • A POTENZIARE E SVILUPPARE UNA BUONA ORGANIZZAZIONE MOTORIA

Grazie al gioco e all’utilizzo di risorse artistiche e creative che sono naturalmente in ognuno di noi, vengono creati percorsi mirati con l’obiettivo di far emergere le capacità per conoscere ed esprimere se stessi per essere felici di sé e del proprio operato.