CORSI E PERCORSI BIMBI

46740_116929541695665_2039953_n

LE ATTIVITA’ RIVOLTE AI BAMBINI E ALLE BAMBINE PARTONO DAI 18 MESI FINO AI 10 ANNI

I gruppi sono di massimo 8 bambini, su prenotazione, con la prima lezione di prova, vengono creati secondo le esigenze logistiche dei genitori, ma sopratutto secondo le necessità dei bambini e delle bambine.

PER IL POTENZIAMENTO CREATIVO E INNOVATIVO A SOSTEGNO DELLE CAPACITA’ DI APPRENDIMENTO

MUOVERSI CON ARTE: DANZA CREATIVA E PSICOMOTRICITA’ INTEGRATE

DANZA LA SPONTANEITA’:

Gruppo  (2-4 anni), LUNEDI ORE 17,00-17,50

Attraverso il piacere del movimento spontaneo del bambino, Marta Sebben, crea il giusto contesto al fine di stimolare adeguatamente i bambini, sia dal punto di vista di sviluppo delle competenze e dell’intelligenza, sia su aspetti creativi del movimento.

Attraverso giochi di natura spontanea, vengono raccolti spunti dai bambini stessi, per creare una conduzione elastica, favorendo le proposte dei bambini che possono sostenere un ruolo attivo all’interno del gruppo. Viene proposto un percorso in cui, sono stimolate competenze corporee in fase di sviluppo, con l’obiettivo di creare una buona base di fiducia ed autostima nelle proprie capacità.

L’integrazione di movimento spontaneo e stimolazione delle coordinazione, da origine a prime frasi danzate che fluidamente si muovono nello spazio. Imparare a muoversi agilmente nello spazio diventa una competenza acquisita, che i bambini si portano anche in altri contesti, come in quello scolastico.I giochi e gli oggetti offerti creano momenti di integrazione anche nel gruppo, in cui si giocano le prime relazioni (senza richiesta di prestazione). Vengono infatti, sollecitate l’espressività ma anche la comunicazione, oltre che a sollecitare comportamenti spontanei di ricerca e scoperta del proprio corpo e dell’altro. Gioco danza è importante quindi, anche dal punto di vista relazionale ed affettivo, è un appuntamento che permette ai bambini di rincontrarsi in questo piacevole contesto.

Ob: Non temere il contatto fisico, il rispetto di sé e dell’altro;

sviluppo dell’equilibrio,

Esplorazione dello spazio,

Ascolto, Primi elementi di ritmo,

Stimolazione della fantasia e dell’immaginazione,

Scoperta del proprio corpo,

E’ prevista l’inclusione di bambini con lievi difficoltà motorie,

( maldestrezze, timidezze, disequilibri, agitazione, difficoltà di attenzione e di concentrazione).

DANZA LA CREATIVITA’

PSICOMOTRICITA’ E DANZA INTEGRATI

Piccolo gruppo dei (3-5 ANNI), MARTEDI’ 16,30-17,30

Piccolo gruppo dei (5-10 anni) VENERDI’ 16,45-17,30

La danza offerta a misura dei più grandi viene proposta attraverso una formula creativa lontana dall’essere solo un manuale di posizioni e posture, si terrà conto sempre del momento evolutivo del bambino, considerandolo anche nell’aspetto di crescita della struttura dell’identità e di quella psichica. La danza e il movimento, in questi termini, diventa il linguaggio e il veicolo di crescita ed espressione dei contenuti interiori e soprattutto delle emozioni che danno colore alla comunicazione gestuale.

Attraverso questo perCorso di danza, i bambini potranno diventare consapevoli di sé come e entità che si esprime e che si relaziona con lo spazio e il gruppo, conoscendo ed esprimendo artisticamente le proprie emozioni, veicolando gli ostacoli e dando loro un’opportunità importante di mettersi in gioco e favorendo l’apprendimento.

Il bambino e il gruppo saranno guidati alla scoperta delle proprie capacità creative, sostenuti dalla conduzione e da elementi tecnici, per trasformando un movimento in atto danzato, attraverso

  • l’improvvisazione
  • il gioco coreografico
  • narrazione di gesti danzanti
  • memorizzazione di sequenze gestuali e posizioni inventate e imparate.
  • Ritmo e ascolto
  • Equilibrio e peso
  • Lavori in coppia, singoli e in gruppo
  • Invenzione di fiabe interpretate con la danza .

ATELIER DEI PICCOLI OPEROSI

PSICOMOTRICITA’ E ARTE INTEGRATE

FAR EMERGERE IL PROPRIO TALENTO E POTENZIARE LE COMPETENZE COGNITIVO-MOTORIE LEGATE ALL’INTELLIGENZA DEL SAPER FARE CON LE MANI E NON SOLO….

I LABORATORI ARTISTICI DEL MERCOLEDI’ DALLE 16-30-17,45 (4-5 ANNI), PICCOLO GRUPPO ULTIMO ANNO SCUOLA PRIMARIA:

 

PRE-GRAFIA: attività artistiche, di manipolazione e utilizzo degli strumenti e dei materiali, per stimolare l’inventiva, la capacità espressiva.

 

CREAZIONE DI LIBRI

Attività dedicata ai libri, alla lettura di fiabe ad alta voce, alla costruzione di libri, quindi alla stimolazione senso-percettiva, e sonora attraverso attività guidate, per aiutare i bambini e le bambine a stimolare l’immaginario attraverso l’uso di differenti tipi di materiali e la creazione di storie sonore, AL FINE DI STIMOLARE LE CAPACITA’ DI PRE-LINGUAGGIO E DI LINGUAGGIO, oltre che l’approfondimento di ASPETTI EMOZIONALI ED AFFETTIVI, che possono essere rielaborati attraverso le fiabe e la costruzione di esse.

LABORATORI A TEMA, CON PRENOTAZIONE OBLIGATORIA. GRUPPO APERTO, FASCIA DI ETA’ DAI 3-5 ANNI. . NUMERO LIMITATO DI POSTI, AL RAGGIUNGIMENTO DEL NUMERO IL GRUPPO VIENE CONSIDERATO FORMATO.

MERCOLEDI’ ORE 16,45-17,45 FASCIA DI ETA’ 5-10 ANNI-

OLTRE CHE ALL’ADEGUATA STIMOLAZIONE SENSO-PERCETTIVA, VERRANNO CREATI VERI PROGETTI ARTISTICI INDIVIDUALI E DI GRUPPO. L’obiettivo del percorso offerto è quello di permettere ai bambini di far emergere i propri talenti e di educarli in modo da poter assimilare degli strumenti espressivi e comunicativi personali e aumentare l’inventiva.

LE ATTIVITA’ DEDICATE AI LINGUAGGI DELL’ARTE SONO INTEGRATIVI ANCHE ALLA DIDATTICA SCOLASTICA, CON L’OBIETTIVO DI PROMUOVERE UN SUPPORTO DIVERTENTE E CREATIVO, PER UNO SVOLGIMENTO ARMONICO DELLE COMPETENZE. INFATTI, RIAQUISIRE PIACEVOLEZZA E SOPRATUTTO SISTEMARE I PICCOLI PROBLEMI LEGATI ALL’APPRENDIMENTO AIUTA I BAMBINI E LE BAMBINE A RAGGIUNGERE I RISULTATI E AUMENTARE LA FIDUCIA IN SE STESSI-E.

TEATRO 

A cura della Compagnia teatrale Montessori & Brandao, docente: Elena Montessori

MARTEDI’ DALLE 17,30-18,30

…fare teatro è un’esperienza di vita: si fanno nuove scoperte, si impara ad ascoltarsi e ad ascoltare. Il teatro proposto ai bambini è innanzitutto un gioco: quello di inventare o meglio riscoprire altri linguaggi, antichi come il mondo. Esprimere le proprie emozioni attraverso un gesto, un movimento, un’espressione del viso significa trovare un modo per raccontarle agli altri e quindi condividerle, ma anche conquistare una maggior sicurezza in sé attraverso la consapevolezza del proprio corpo. Attraverso l’alfabeto delle emozioni impariamo ad andare oltre.

oltre alle parole, oltre alla paura di essere accettato o respinto, oltre agli schemi che il quotidiano ci impone attraverso le mille regole da attendere e rispettare. Rispettare le regole del gioco, attraverso il teatro passa innanzitutto attraverso il rispetto di sé: cuore, mente e corpo agiscono sul palcoscenico mettendo in scena sogni e fantasie, emozioni e paure. Lo scambio fra chi sta sul palco e chi guarda ci insegna a comprendere e ad accogliere l’altro. Il rituale del teatro fortifica i legami. Insieme siamo pronti a condividere un progetto: scegliere cosa raccontare e in che modo, interpretare lo spazio disegnandolo con i corpi in movimento, scandire il tempo fra suono e silenzio, interiorizzare il ritmo di una musica e infine mettere in scena uno spettacolo. Le lezioni prevedono un riscaldamento iniziale attraverso la musica, giochi di relazione e di fiducia. tecniche teatrali sull’uso del corpo e della voce, esercizi di interpretazione dello spazio e del suono, improvvisazioni individuali e di gruppo, progettazione per una messa in scena, prove e spettacolo finale.

MUSICA

CON ABLO TRAORE

attraverso il linguaggio dell’arte e del ritmo, viene rivalutato il lavoro creativo, fantastico ed artistico, importante tappa della crescita e della maturazione, che troppo spesso viene soppiantato dal gioco elettronico. Utilizzare la narrazione e il gioco ritmico come momento di incontro permette di rispettare le potenzialità espressive di ognuno dei partecipanti;

Giocare “a fare la musica” ci da la possibilità di ritornare ad uno dei più naturali istinti che appartengono ad ognuno di noi, per liberarci da paure e timidezze e la forza di far emergere le proprie capacità;
Inoltre, imparare ad improvvisare significa comprendere che qualsiasi comunicazione necessita di fantasia e disciplina come qualunque composizione musicale.

Per noi è sempre molto importante approfondire lo scambio culturale per creare un ponte tra differenti Paesi, con abitudini, usi e costumi diversi che possa allargare il nostro spirito di integrazione e di cooperazione tra popolazioni che vivono nello stesso territorio.

I bambini saranno dotati di strumenti musicali tradizionali. Balafon e m’bara.
Verranno insegnati dei ritmi molto semplici e dei canti tradizionali che accompagneranno la storia e le azioni quotidiane, per dar vita all’immaginario e alla fantasia alla condivisione e alla narrazione che porta in sé la preziosità della continuità.

Narrazione che diventa il filo rosso, LA LOGICA CHE ACCOMUNA TUTTE LE ATTIVITA’  di CAMPO ZOE’

Commenti chiusi