cosa ci rende unici?

bambini-di-luce-gioia-applausi-fattura-silhouette_121-68001

PERCHE’ LA PSICOMOTRICITA’ E LA DANZA POSSONO ESSERE INTEGRATE

La danza che viene proposta ai bambini e alle bambine, nei miei percorsi annuali, non ha riferimenti legati alla danza classica, ma ha riferimenti legati alla psicomotricità.

La psicomotricità infatti, studia e utilizza nella pratica, giochi che vanno a stimolare le coordinazioni cognitivo-motorie riferite ad un dato momento di sviluppo, ecco perché si dividono i bimbi per fascia di età, (questo tutti ormai lo sappiamo). Funzioniamo tutti allo stesso modo, possiamo però, passare sopra al fatto che nel medesimo tempo, siamo tutti unici e speciali?

La narrazione di noi stessi avviene oltre al nostro bisogno di sopravvivere e di adattarci all’ambiente, grazie allo sviluppo del nostro DNA in azioni e schemi motori, noi tutti abbiamo un assoluto bisogno di comunicare e di raffinarci, entrando in contatto con il nostro mondo interiore. La danza diventa narrazione di sé nel gioco e nella spontaneità.

COSA CI RENDE UNICI?

L’elemento principale che ci rende unici è l’indole, che non deve essere giudicata! Quante volte cadiamo nel giudicare bonariamente un bambino come un perdi tempo, quando invece, egli si sta prendendo tutto il tempo per giocare, per salutare, oppure come un bambino pigrone, quando usa più tempo di quanto noi adulti consideriamo necessario? Solitamente si giudica negativamente chi è più lento e si parteggia per chi è più veloce, si spingono i propri figli a primeggiare oppure ad avere fretta?! Ci si arrabbia molto quando vengono rallentati i tempi, come se fosse a discapito di chi è già veloce.

NON VI E’ POSSIBILITA’ DI ACCELERAZIONE NEI TEMPI DELLA RICERCA, DELL’ESPLORAZIONE, DELLA COMPRENSIONE, DELLA RISPOSTA E DELL’ESECUZIONE. La velocità quindi, non è un elemento che ci indica della buona riuscita del nostro agire.

Nelle mie proposte, ci sono anche momenti di vuoto e di attesa, di pause come nella musica, perchè ogni elemento del gruppo possa giungere alla propria riuscita, poiché è da qui che si mettono le radici per la propria autostima.

Mi capita di incontrare genitori che cominciano letteralmente a scalpitare, quando si ritrovano spettatori di questi vuoti, come se io fossi assente e non rispettosamente in silenzio! Allora mi sento di fare una riflessione che comprenda tutti: in ogni vuoto vi è qualcosa che riemerge dal profondo, che può essere ascoltato e accolto, per fare questo dobbiamo considerare che spesso resistiamo a ciò che è sopito in silenzio e che fa finta di tacere. Nelle mia idea di creatività, vi è la convinzione e l’invito a crescere grazie ai nostri figli, grazie ai tempi lunghi e dilatati che poco riusciamo a sopportare!

I BAMBIMI HANNO BISOGNO DI TEMPO, IN OGNI GRUPPO IN CUI LAVORO CI SONO TEMPISTICHE DIVERSE, DATE LE INTENSITA’ DELLE EMOZIONI CHE I BAMBINI INCONTRANO, L’ASCOLTO HA UN POTERE DI CURA ENORME.

DIAMOCI QUINDI, QUESTA OPPORTUNITA’ E COMINCIAMO A DANZARE!

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Un commento

  1. sei splendida marta ! leggere queste righe mi commuove perche conosco il tuo impegno che per anni hai portato avanti.. ogni parola scaturisce dal cuore ed arriva al cuore ..leggendoti.
    GRAZIEEE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *